Scrub al naturale ghassul e ricette casalinghe

Come scrub per tutto il corpo per il momento uso esclusivamente lo scrub al naturale ghassul.
Lo scrub al naturale ghassul è un’argilla saponifera che, mescolata con acqua o con idrolati, si può usare per lavare viso, corpo e capelli.

Come si usa lo scrub al naturale ghassul

La miscela ottenuta da ghassul e acqua può essere usata sia come sapone che come scrub e può essere addirittura usata anche come maschera, ottima per purificare la pelle grassa tendente a brufoli e punti neri.
Il termine ghassul deriva da un verbo arabo che significa “lavare” ed è un sapone naturale da secoli ampiamente utilizzato nel mondo arabo.

Il ghassul può essere unito con argilla verde per maschere viso astringenti e può essere usato anche miscelato con yogurt e olio di tea tree per una maschera viso ottima per le adolescenti.

Per rendere più efficace lo scrub può essere miscelato con un po’ di zucchero per realizzare uno scrub viso e con un po’ di sale fino per realizzare uno scrub corpo lavante.

Come si pronuncia la parola Ghassul

Troviamo la parola ghassul scritta in vari modi, questo succede perché si tratta di una parola araba che non è facile da traslitterare in italiano o in altri lingue europee e ogni nazione se la traslittera un po’ come vuole.

Il punto è che in arabo esistono suoni che in italiano non ci sono e quindi bisogna un po’ arrangiarsi con le lettere che abbiamo e con altre simbologie per rendere per iscritto una parola che ha suoni che per noi non esistono!

La parola ghassul contiene la lettera ghain che è molto simile alla R francese, infatti i francesi traslitterano la parola semplicemente rassul e contiene la lettera sin, che è una normalissima S sorda, non sibilante. Per indicare questo la si mette (spesso ma non sempre) doppia, in realtà la radice di questa parola contiene una sola S, che però va pronunciata piena (non alla bolognese per intenderci…).

Per altre ricette di scrub puoi consultare i seguenti link:

Aggiornamento marzo 2015:
Sono passati quattro anni dai miei primi esperimenti alternativi e gli scrub sono diventati la mia passione, ormai d’inverno una volta a settimana sostituisco la crema per il corpo con uno scrub che contiene anche una certa dose di olio in modo che mi scrabbi, sì, ma mi aiuti anche ad idratare e nutrire la pelle. D’altra parte con la pelle secca qualche soluzione veloce si deve pur trovare per evitare l’effetto squame di coccodrillo : )

Qui di seguito alcune delle nuove ricette:

E tu vuoi lasciarci la ricetta del tuo scrub preferito o dirci quale preferisci tra queste?

Se il post ti è piaciuto, condividilo con i tasti che trovi qui sotto!

9 pensieri riguardo “Scrub al naturale ghassul e ricette casalinghe

  • 15 marzo 2011 in 17:15
    Permalink

    Ma il sale è fantastico per la pelle, pensa a quanto diventa morbida quando ci si immerge nell'acqua di mare… Certo, va risciacquato benissimo, ma è granuloso (e quindi esfoliante), disinfettante e qualcuno dice persino che sia efficace contro la ritenzione idrica e la cellulite (uso esterno, s'intende!), perché la sua osmoticità favorirebbe l'estrazione dell'acqua dai tessuti.
    Molti scrub anche "industriali" sono fatti con sale (quello del Mar Morto è il più gettonato, per ovvi motivi…), e sono note le proprietà cosmetiche dei bagni nelle acque salsedinose del Mar Morto (che però devono avere una durata lampo, altrimenti suppongo ci si corroda… :)).
    Io uso il sale per gli scrub da tempo immemore, e lo preferisco di gran lunga allo zucchero proprio per la sua azione antisettica e astringente (per la pelle tendente ad ingrassarsi del mio viso lo trovo fantastico, anche se è da usare con delicatezza e parsimonia!).
    Consiglio poi anche l'uso del bicarbonato per lo scrub: anche qui si ha azione antisettica, ammorbidente e minuziosamente esfoliante. Lo scrub migliore che io abbia mai provato è composto di sale fino, bicarbonato, limone e miele: occorre fare un po' d'attenzione perché limone e bicarbonato insieme producono schiuma, ma lascia la pelle morbidissima (non va però assolutamente lasciato in posa!).
    Una ricetta più soft per pelli sensibili (perché è importante anche conoscere bene la propria pelle, prima di strapazzarla!) prevede crusca, miele e un pochino di yogurt naturale: morbido e delicato, ma pur sempre efficace.

    Risposta
  • 16 marzo 2011 in 12:27
    Permalink

    Grazie infinite per i tuoi preziosi consigli!

    "Lo scrub migliore che io abbia mai provato è composto di sale fino, bicarbonato, limone e miele"…

    Questo scrub mi ricorda uno… ehm.. scrub per i denti :).

    Bicarbonato e limone mischiati e messi sullo spazzolino da denti fanno i denti più bianchi!

    ..Da non usare troppo spesso però per non perdere lo smalto: una volta al mese va più che bene!
    Ancora grazie, a presto :).

    Risposta
  • 3 aprile 2011 in 17:39
    Permalink

    Mashaa Allah, ottimi consigli…thanks!

    Io il bagnoschiuma non lo utilizzo, quindi non posos farti da cavia, hihihihihi! *smile*

    Ehi, guarda che il ghassoul merita un approfondito articolo! Mi offendo! Subhana Allah è un prodotto davvero benefico, un'argilla saponifera che esiste soltanto qui da noi. Io la uso da un paio di anni mashaa Allah, altro che bagnoschiuma! *smile*

    Was salamu aleikum wa rahmatullahi wa barakatuhu.

    Risposta
  • 23 aprile 2011 in 18:38
    Permalink

    Salam aleykoum wa rahmato Lah,
    innanzitutto COMPLIMENTI vivissimi per il fantastico blog masha'Allah 3alaiki sorella!!
    Io son nel mondo dello spignatto da un po' e mi offro come volontaria per sperimentare scrub e nn solo quelli 🙂
    posso già dire, in base alla mia esperienza, che sale e bicarbonato insieme, per chi ha una pelle sensibile come la mia, son la combinazione peggiore… e in generale direi che il bicarbonato va usato con cautela (la stessa Carlita lo consiglia per uno scrub sulla schiena ma non troppo frequente….).
    Condivido pienamente l'idea della sorella Mujahida di approfondire il discorso Ghassoul che merita, insieme all'hennè, l'olio di Nigella e quello d'Argan, quasi un blog a parte macha'Allah!! :-p
    Wassalamo 3alaikom,
    Shaima.

    Risposta
  • 24 aprile 2011 in 21:04
    Permalink

    wa aleikum assalem wa rahmatullahi wa barakatuhu cara,
    barakallahu fik per tutti i consigli!!!
    E per l'entusiasmo che spriglionano le tue parole, masha Allah!
    Concordo pienamente con entrambe sull'approfondimento dei temi proposti… E' solo che manca il tempo.. le collaborazioni sono benvenute 😀
    Se hai materiale, articoli, ricette che hai sperimentato da proporre o ricerche da farci conoscere non esitare a contattarmi, mi raccomando ;).
    Il materiale sarà ovviamente pubblicato a tuo nome <3..
    Baciiiiii….
    wassalem

    Risposta
  • 31 ottobre 2011 in 7:06
    Permalink

    Bè lo uso anch'io per lavare i capelli,e sinceramente lo trovo favoloso perchè li lascia morbidi!
    Chè con il ghassoul si potesse fare delle maschere per il viso non lo sapevo,anche se essendo argilla dovrebbe fare lo stesso effetto della maschera all'argilla,ma utile sulle pelli grasse/miste??
    Grazie,Cristina.

    Risposta
  • Pingback: Thalasso Scrub al sale marino integrale e zucchero di canna – SonoBio… a modo mio

  • Pingback: Scrub corpo speziato al caffé – SonoBio… a modo mio

  • Pingback: Videotutorial SweetMyLife: 3 ricette scrub corpo di SonoBio – SonoBio… a modo mio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: