7 trattamenti fai da te per il viso con cui azzerare il conto dall’estetista

Oggi il bioblog apre le porte ad una meravigliosa ospite con cui sono in contatto da qualche mese: è lei che, tra le varie cose, mi ha insegnato per esempio che una crema viso, per essere veramente efficace, ha bisogno di attivi e che per fare uno shampo ci vuole il sarcosinato : ).

E’ una bioblogger, si chiama Francesca ed è con noi nella famosa mailinglist del gruppo di ricerca sperimentale e disastri, a cui ti invito ad iscriverti.
In calce al post trovi alcune informazioni sul sul suo blog.
Francesca propone oggi per noi una vera e propria guida completa alla cura homemade del viso. Da leggere e mettere subito in pratica!
________________________________________

Come fare per prendersi cura del proprio viso?

Avere una pelle sempre pulita senza andare ogni settimana dall’estetista è facile, economico e anche divertente!
Partiamo con le regole base.

5 buone abitudini per preservare la pelle:

1- Dedica almeno un paio di volte a settimana del tempo a prenderti cura di te;
2- Prima di utilizzare qualsiasi prodotto sul viso, controlla sempre l’inci;
3- Evita prodotti con siliconi, parabeni e sostanze dannose;
4- Struccati bene prima di andare a letto (o comunque utilizza un detergente per togliere tutte le impurità “raccolte” durante la giornata);
5- Utilizza uno scrub due volte a settimana per eliminare le cellule morte (anche causa di punti neri e acne).

Ora vediamo nello specifico alcuni passaggi importanti.

I 3 momenti da dedicare al viso:

1. Ogni sera segui le tre biofasi per la pulizia del viso e cioè:

a- Struccati con un olio vegetale, puoi utilizzare anche un olio che hai già in casa come girasole, olys, mais, ecc purchè sia leggero, puoi sia strofinare l’olio sul viso, che utilizzare un dischetto di cotone;
b- sciacqua e ripulisci tutto con una saponetta, sceglila in base al tuo tipo di pelle;
c- passa con un dischetto, su tutto il viso, un tonico per ri-acidificare la pelle.

2. La mattina puoi lavarti con un detergente specifico per la tua pelle (che sia sempre eco-bio) e utilizzare una crema idratante (che va bene anche come base trucco).

3. Un paio di volte a settimana sono consigliati trattamenti con scrub e maschere.

Scrub viso: le ricette fai da te

 

Troverai tantissime ricette per creare con le tue mani e con estrema facilità uno scrub per il viso, da conservare per qualche settimana, vediamone alcune.

Scrub alle due farine con limone e tea tree

3 cucchiaini Farina di cocco
2 cucchiaini Farina di riso
1 cucchiaino di Olys
2 gocce di OE di limone
2 gocce di OE di tea tree



Scrub miele e zucchero

1 cucchiaio di miele
2 cucchiai di zucchero
1/2 cucchiaio di limone
4 gocce di OE adatti

Scrub miele e farina di mandorle

1 cucchiaio di olio vegetale
2/3 cucchiai di farina di mandorle
1/2 cucchiaio di miele

Modalità di utilizzo:
Mescola bene tutti gli ingredienti per amalgamare il tutto.
Bagna il viso prima di spalmare, massaggia lo scrub per un paio di minuti e risciacqua.

Maschere per il viso: le ricette fai da te

Proprio come lo scrub, anche le maschere per il viso possono essere inventate di volta in volta in base agli  ingredienti che trovi in quel momento in casa. Ci sono tuttavia dei criteri precisi su cui basarsi che variano in base al tipo di effetto che vogliamo ottenere e in base al tipo di pelle. Nel mio post dedicato alle maschere per il viso trovi un’utilissima tabella con le combinazioni di ingrediente che puoi integrare tra loro in base al tuo tipo di pelle.

Maschera idratante per pelle secca

2 cucchiaini di miele
2 cucchiaino di olio vegetale
1 cucchiaino di yogurt bianco
1 cucchiaino di gel d’aloe
latte quanto basta

Maschera purificante per pelle mista

2 cucchiaini argilla bianca
1 cucchiaino di cacao in polvere
1 cucchiaino di glicerina
4 gcc olio essenziale lavanda
acqua di rose quanto basta

Maschera astringente per pelle grassa

2 cucchiaini argilla verde
1/2 cucchiaino di miele
1/2 cucchiaino di cacao amaro
2 gcc di olio essenziale limone
2 gcc olio essenziale tea tree
infuso di tè verde quanto basta

 

Pulizia del viso con i vapori

Infine una volta ogni due settimane (o ogni settimana se più delicata) potete effettuare una pulizia del viso con i vapori.

Si parte con la pulizia con un detergente/struccante per togliere qualsiasi residuo di trucco, mentre nel frattempo metti dell’acqua a bollire, possibilmente con dentro lavanda, o rosmarino, o tè nero o verde.

Poggia il viso sui vapori per circa 15/20 minuti; continua con uno scrub per eliminare le impurità dai pori dilatati. Infine maschera idratante e crema per il viso e il gioco è fatto!!

Come vedi con un pò di tempo a disposizione, puoi essere molto più efficiente di qualsiasi estetista!

Quindi buon lavoro e buon risparmio eco-bio!

________________________________________

Dragonfly’s Creations nasce inizialmente con l’intento di mostrare alcuni lavori creativi, utilizzando il fimo, il feltro, decoupage, ecc…
Pian piano, con la scoperta della cosmesi eco-bio, il blog ha cambiato direzione, rimanendo sempre nel tema della creatività, però con l’intento di aiutare chi lo segue a convertirsi all’eco-bio e abbandonare ciò che i media ci impongono di utilizzare, molto spesso dannoso per noi e per il pianeta.

16 pensieri riguardo “7 trattamenti fai da te per il viso con cui azzerare il conto dall’estetista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: