5 segreti per un buon pane fatto in casa

Da circa un anno e mezzo almeno una volta a settimana mi diletto a fare il pane in casa.
Cioè… non è proprio un diletto, diciamo che è piuttosto una sfida con me stessa, perchè un buon pane fatto in casa mi sembra il minimo indispensabile per una vita …”essenzialmente” bio.

E così, a furia di prove e immangiabili pani e panini ora semicrudi, ora gommosi, ora pietrosi, alla fine sono riuscita ad individuare una formula.
Credo non si tratti di una formula trasmissibile, penso che nell’arte della casalinghitudine siano la pazienza e l’esercizio ad avere la meglio e non le formule.
Guardacaso alcuni dei segreti che sto per elencarvi sono gli stessi che mi suggeriva all’inizio la mia amica-sorella più che di sangue Khadija che fa un pane molto… davvero molto migliore del mio.

Ecco il mio elenco delle cose da fare, per avere un pane decente:

1- Usare ingredienti semplici: acqua, farina di grano duro, sale e poco lievito;

2- Aggiungere dello zucchero per favorire la lievitazione;

3- Impastare pazientemente e con energia per almeno venti minuti;

 

4- Creare la forma voluta prima di avviare la lievitazione. Nel caso in cui dopo la prima lievitazione si volesse reimpastare, lasciare a lievitare ancora una volta e per altre due ore prima di infornare;

5- Non fare pagnotte troppo alte, in modo che anche la parte più interna cuocia con facilità.

Se hai anche tu qualche segreto che vuoi svelarmi, ti aspetto prima di infornare ; ).

14 pensieri riguardo “5 segreti per un buon pane fatto in casa

  • 12 gennaio 2012 in 14:12
    Permalink

    complimenti anche io da 2 anni faccio il pane focacce pizze fette biscottate , e tanto altro in casa con il lievito madre …è buonissimo…stefy

    Risposta
  • 12 gennaio 2012 in 22:40
    Permalink

    Ohhh Khadi qui tocchi un nervo scoperto ahahahahah
    Pizze…pane…focacce…panini….come dici tu hanno bisogno di una certa esperienza di casalinghitudine!!! Che si impasti con lievito madre o con lievito di birra tutto il segreto è nel clima….nell'acqua…nel sale e nello zucchero (o comunque ingredienti dolcificanti come frutta ecc.)
    Per un risultato ottimale il pane deve lievitare almeno per due volte….la prima subito dopo l'impasto….e la seconda quando gli si è data la forma voluta!!! Le due lievitazioni permettono la buona riuscita sia da un punto di vista estetico e sia dal punto di vista prettamente "gustativo". Il pane risulta soffice…duraturo….con la crosticina croccante e soprattutto non ammassato. In genere si impasta la sera prima
    per dargli l'opportunità di lievitare per tutta la notte…poi la mattina si reimpasta creando le forme che più ci aggradano e si lascia nuovamente al calduccio per la seconda lievitazione…..Si preriscalda il forno a 220° e si pone la teglia nel ripiano in basso…..dopo 10/15 minuti si riabassa la temperatura a 180/200° e si cuoce…. a fine cottura si estrae il pane e si ripone su di una griglia e si rimette in forno spento e semiaperto ad asciugare!
    Non so se per tutti valgono le stesse regole, ma in questo modo io, mi aggiudico un pane molto buono e croccante!!!

    Risposta
  • 13 gennaio 2012 in 18:04
    Permalink

    Sto facendo un pane dolce… sta cuocendo proprio ora. Direi che siamo una belle cricca di panificatrici! =)

    Risposta
  • 14 gennaio 2012 in 23:00
    Permalink

    Manuki suppongo che poi posterai le foto vero???? Con relativa ricetta ovviamente ahahahahah

    Risposta
  • 18 gennaio 2012 in 11:27
    Permalink

    Ecco, ci sarà un motivo se le cose superveloci fatte ritagliandomi tempi di qua e di là alle volte non portano alla riuscita 🙂
    Oltretutto i 20 min di impasto energico mi sostituiscono l'allenamento delle parti alte in palestra 😀

    Risposta
  • 30 gennaio 2012 in 16:41
    Permalink

    Questo del pane me l'ero perso mashaAllah! Anche io adoro il pane fatto in casa, specie farcito con olive verdi e pomodorini secchi 😛

    jazakillahu khayran ukhti!
    assalamu alaykum

    Risposta
  • 30 gennaio 2012 in 18:30
    Permalink

    Io ho imparato a fare il pane da mia suocera,alhamdulillah. Ho notato che cio' che fa'venire un pane morbido e leggero e' la T dell'acqua.Innanzitutto mescolo bene la farina di grano duro con la semola,in uguali quantita',poi aggiungo il sale e subito dopo sciolgo il lievito,di solito uso 25 g x 1,5 kg di farina,in acqua piu che tiepida,quindi impasto energicamente per 20 minuti circa,infine faccio rimbalzare la pagnotta due o tre volte sul piano,copro con un telo e lascio lievitare 2 ore e mezza.Procedo con il dare una forma al pane,quindi lascio lievitare ancora per 2 ore.Inforno a 200 gradi sfornando ogni 10-15 minuti massimo.Alhamdulillah il risultato e' ottimo.Fatima al zahra

    Risposta
  • 2 febbraio 2012 in 20:41
    Permalink

    Ciao! A fine novembre ho fatto "nascere" la mia pasta madre e sto ancora sperimentando! Ho fatto il pane 5 volte e l'ultima è quella in cui mi è riuscito meglio perché l'ho cotto dentro ad una pentola di terracotta già calda col coperchio. Penso che sia per quello, perché ho un forno ventilato al quale non si puo' togliere la ventilazione e credo che me lo seccasse troppo… Ciao!

    Risposta
  • 3 febbraio 2012 in 14:23
    Permalink

    Ma che bella questa cosa che fate la pasta madre… vorrei inziare anch'io, ma sto cercando l'ispirazione e il momento giusto… e intanto i mesi passano ; )

    Risposta
  • 12 ottobre 2014 in 19:10
    Permalink

    khadi ancora meglio dello zucchero c'è il miele, migliore dello zucchero per la lievitazione e donatore di qualità al risultato, aggiungere spezie che piacciono,preferibilmente lievito madre invece del lievito secco,io uso il lievito secco ultimamente di più ma certe volte anche quello va a male dopo tempo se non si utilizzasse,preferisco il lievito madre ma ora lo dovrei rifare,lo farò quanto prima!!lkisssss

    Risposta
  • 13 ottobre 2014 in 6:41
    Permalink

    Grazie Luana, sei sempre un uragano di idee <3!

    Risposta
  • Pingback: Come fare la tua prima pasta madre – SonoBio… a modo mio

  • Pingback: [Video] Ricetta facile e veloce per fare la focaccia (Ho un segreto!!!) – SonoBio… a modo mio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: