Gel d’edera fai da te

Per sfruttare appieno e comodamente  le proprietà dell’edera di bosco nelle preparazioni cosmetiche, abbiamo già visto come preparare molto velocemente e semplicemente un decotto che possiamo utilizzare direttamente sui capelli per renderli più lucidi e scuri oppure come base per altre preparazioni.

Una preparazione semplice e veloce sia da fare che da utilizzare che ha come base il nostro decotto d’edera è il gel.

Importantissimo, da leggere assolutamente prima di andare avanti:

—> Aggiornamento settembre 2014.

Seguendo la stessa ricetta che abbiamo seguito per la realizzazione del gel d’aloe, ho ideato questo gel multifunzione.

Vediamo di cosa si tratta.

Gel d’edera fai da te – ricetta

Ingredienti:

decotto di edera a 100
xantana 0,5
glicerina 1
conservante 18 gtt.

Il procedimento è lo stesso del gel d’aloe: mettere la glicerina in un contenitore, far disperdere dentro la xantana.
Una
volta ottenuto il gel, iniziare ad aggiungere il decotto d’edera.
Integrare il conservante alla fine e frullare, se necessario.

Il gel può essere usato da solo sia come gel per i capelli che come gel anticellulite ed eventualmente unito ad altri oli cosmetici, sia vegetali che essenziali per potenziarne gli effetti.

Può anche essere usato come base sia per fare scrub per le gambe, sia per fare impacchi per capelli o altre misture a piacere ed esperimenti di cosmesi fai da te che abbiano pertinenza con le proprietà specifiche del gel.

 

Importantissimo, da leggere assolutamente!!!

—> Aggiornamento settembre 2014.

9 pensieri riguardo “Gel d’edera fai da te

  • 16 febbraio 2012 in 11:41
    Permalink

    grazie per la ricetta! L'edera è una pianta interessante 🙂 Per conservante usi il cosgard?

    Risposta
  • 18 febbraio 2012 in 21:11
    Permalink

    Grazie a te per la visita! Per conservare uso il Dha Ba che è un conservante molto simile al cosgard per le creme e il Feog per i preparati liquidi, li prendo su http://www.zrobsobiekrem.pl, però adesso ho ordinato potassio sorbato e sodio benzoato da Vernile, vediamo come mi trovo ; )

    Risposta
  • 16 aprile 2013 in 19:55
    Permalink

    Ciao, grazie della ricetta. Con queste proporzioni di xantana e glicerina, pero', viene completamente liquido, non viene fuori un gel. Io ho aggiunto a filo altra xantana sciolta a parte nella glicerina, frullando col minipimer, fino a che non e' venuto un bel gel corposo. Dopo, ho ripesato il tutto e ho aggiunto il conservante. Ti conviene rifarlo e ripostare la ricetta con le proporzioni giuste, te le darei io ma non le so perche' appunto l'ho dovuto fare a occhio.
    Daria

    Risposta
  • 18 aprile 2013 in 13:57
    Permalink

    Ciao Daria, non so perchè ti viene liquido, a me anche così viene comunque un gel, anche se leggero.
    Devo dirti che però da un po' ho modificato la formula dei gel di base tipo questo, eliminando la glicerina e alzando la xantana all'1%.
    Anche con questa formula però non viene un gel corposo, da tubetto, per intenderci, ma di una consistenza ideale per essere conservato in un contenitore per dispenser come quello che vedi nella foto.
    A me sembra che con una concentrazione maggiore di xantana aumenta l'effetto pellicola sulla pelle ed è per questo che preferisco tenermi bassa.

    Tu come ti trovi con la tua formulazione?

    Risposta
  • 21 aprile 2013 in 20:35
    Permalink

    Bene, molto bene, e' corposo ma non e' proprio pastoso come un gel da tubetto. La consistenza e' piu' o meno quella del gel di acido ialuronato, per intenderci. Come proporzioni totali di xantana e glicerina devo averne messo circa 3 volte la tua ricetta, piu' o meno. Dopo averlo steso e massaggiato, sopra ci passo una "mano" di olio di riso in cui ho sciolto o.e. anticellulite (cipresso, rosmarino e arancio- 40 gocce per 100 ml.) e mi trovo bene. Grazie per la ricetta! Ho usato l'edera che ho sul balcone 🙂
    Daria

    Risposta
  • 21 aprile 2013 in 22:47
    Permalink

    Edera sul balcone? Che meraviglia!!
    Ottimo il tuo olio anticellulite, buono anche per la prevenzione dei capillari.
    Grazie a te per la condivisione : )
    A presto.
    k.

    Risposta
  • 9 marzo 2015 in 21:38
    Permalink

    Ciao 🙂 Se volessi fare un gel di infuso di amla per il viso, quanto sarebbe il ph? 🙂

    Risposta
  • Pingback: Come fare un profumo solido [video] – SonoBio… a modo mio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: