La crema della nonna di Ninfea

Oggi vi posto un video non mio, che spiega una ricetta di crema fai da te per viso e corpo non mia, ma molto “mia” come tipologia. E’ un video in cui c’è tutto quello che c’è da sapere sulle creme, da ascoltare attentamente.Buona visione!

p.s. la ricetta della crema della nonna di Ninfea si trova nella seconda parte del post, clicca sulla dicitura che trovi sotto “continua a leggere”.

Formula base LA CREMA DELLA NONNA:

Fase aacqua 61,5
xantana 0,5

Fase b

lecitina liquida 5
burro di karitè 5
burro di cacao 3
olio di oliva 5
olio di riso 5
olio di mandorle 5
olio di germe di grano * 5

Fase c
conservante 0,6

…Da fare assolutamente!!!!!
Buon lavoro!

Nota:
* L’olio di germe di grano è un olio termolabile che andrebbe  messo a freddo (in fase C). Pare infatti che non regga nemmeno il tiepido e annulli tutte le sue proprietà a contatto con il calore.

 

4 pensieri riguardo “La crema della nonna di Ninfea

  • 28 maggio 2012 in 12:21
    Permalink

    Ma l'olio di germe di grano è termolabile, si rovina col calore, andrebbe messo in fase C a freddo, oppure sostituito con un altro olio non termolabile!

    Risposta
  • 28 maggio 2012 in 13:23
    Permalink

    Sì, hai straragione… però si può sempre stare attenti a non riscaldare troppo la fase oleosa, tanto usando la lecitina come emulsionante in teoria si potrebbe procedere anche a freddo.
    Io preferisco sempre riscaldare almeno un po'…pare però che l'olio di germe di grano non regga neanche il tiepido…. e quindi l'unica è quella di mettere l'olio di germe di grano in fase C, come da copione ; )
    Grazie mille per l'osservazione, non ci avevo nemmeno fatto caso, metto una nota…

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: