Allarme pediculosi: come eliminare i pidocchi

Con il rientro a scuola per le mamme ricomincia l’ossessione dei pidocchi.
Inutile nascondersi dietro un dito: la pediculosi è una malattia infettiva che coinvolge la maggior parte delle scuole italiane ed estere.
Quella dei pidocchi è una epidemia difficile da debellare soprattutto a causa dell’omertà a cui il problema è legato: non se ne parla facilmente perchè, a tutt’oggi , non è stato ancora superato il problema psicologico legato alla paura del giudizio negativo della gente.
Se anche a te interessa prevenire o curare il problema dei pidocchi con rimedi naturali molto più efficaci di quelli tossici che trovi in commercio, mi raccomando di seguire il post fino alla fine e di continuare a seguire anche i post successivi sul tema.
Ammetto che la nostra homeschooling bio ha risolto anche questa ennesima ansia che in determinati momenti si tramutava davvero in ossesione.
E non credo di essere io, la mamma esagerata. Ditemi chi di voi non si allarma quando vede il proprio bimbo grattarsi in mezzo ai capelli con una certa insistenza!

E’ che incappare nel problema della pediculosi diventa spesso un circolo chiuso da cui poi è difficile uscire e questo per una serie di motivi e cioè:

– per la vergogna di denunciare i casi positivi;

– per l’impossibilità di una cura drastica individuale e collettiva di lunga durata a meno del rispetto della quarantena prevista per qualsiasi altra malattia infettiva (se il bimbo finalmente negativo torna nell’ambiente scolastico mentre gli altri bimbi sono ancora infetti si infetta di nuovo, ovviamente!);

– il fare affidamento a miracolosi shampi e prodotti farmaceutici che promettono l’eliminazione del problema solo con i lavaggi.

Questi miti vanno sfatati!

La pediculosi – lo ripeto – è una malattia infettiva che va curata prima che i soggetti in cura rientrino negli ambienti sociali in cui è possibile il contagio!

Per quanto noi a casa nostra facciamo di tutto per curare bene nostro figlio sottoponendolo a controlli periodici o addirittura quotidiani, fino a quando continuerà ad andare a scuola tutti i giorni ed essere quindi in contatto costante con altri bimbi infetti, non riusciremo a risolvere il problema così come non ci riusciranno le mamme degli altri bambini della classe.

E comunque il trattamento non si fa solo con lo shampoo, ma con l’apposito pettinino, passato pazientemente sulla cute più volte, dopo aver massaggiato con appositi prodotti oleosi il cuoio capellutoe tutto il capello nella sua lunghezza.

Il trattamento, da effettuare almeno due volte a settimana, va ripetuto fino alla scomparsa completa di pidocchi e lendini e deve proseguire per almeno quindici giorni dopo la scomparsa. Nel caso in cui il bambino resti in una classe in cui ci sono ancora soggetti positivi il trattamento di prevenzione, da effettuare una volta a settimana o tutt’al più ogni 15 giorni, va mantenuto per tutto l’anno scolastico.

E’ chiaro che con i prodotti in commercio, altamente tossici e pure molto cari, rischiamo di intossicare i nostri bambini e pure di svuotare il portafogli sul bancone del farmacista.

Ci sono tuttavia alcuni rimedi naturali e poco costosi di cui spero di riuscire presto a parlarti con un apposito post.

–> Nel frattempo, se l’argomento ti interessa e vuoi diffonderlo, condividilo su Fb o su qualsiasi altro social di tuo gradimento con i bottoni appositi che trovi qui sotto e, se non l’hai ancora fatto, iscriviti alla nostra mailing list per ricevere preziosi ebook gratuiti e importanti informazioni sul mondo “bio” non solo “a modo mio” ; ). 

Continua qui:
Trattamento naturale contro i pidocchi in 8 fasi

3 pensieri riguardo “Allarme pediculosi: come eliminare i pidocchi

  • 8 ottobre 2014 in 13:59
    Permalink

    Ciao a tutti…mi sono sempre affidata ai rimedi naturali, facendomi le lozioni con oli essenziali e aceto. Ho recentemente scoperto un Kit fantastico!!! Ha dentro il pettinino, una lozione con oli essenziali per rimuovere le lendini, uno shampoo sempre con oli essenziali per mantenere il capello protetto ed uno spray che funge da preventivo!!! Gli oli essenziali contenuti sono puri e certificati, tra gli ingredienti elencano anche l'olio di neem.. a me sembra ottimo. Voi cosa ne pensate?http://goo.gl/Xdhygz

    Risposta
  • 8 ottobre 2014 in 15:57
    Permalink

    beh, rispetto ai rimedi fai da te è un po' "carino", però per chi non spignatta penso vada bene, d'altra parte anche per le schifezze che ti smollano in farmacia si va a spendere una cifra del genere alla fin fine.. Grazie dello spunto cara : )

    Risposta
  • Pingback: Trattamento naturale contro i pidocchi in 8 fasi – SonoBio… a modo mio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: