Esperimento gel anti-smagliature cipolla e aloe

Ci siamo.
Ecco il mio post anti-smagliature : )

Con questo Post partecipo all’iniziativa proposta dal blog SonoBio.com: Anti-smagliatura Party. Partecipa all’iniziativa anche tu, proponendo la tua ricetta Anti-smagliature!!! Partecipare è facile, trovi tutte le info cliccando qui.

Avvertimento: questa non è una ricetta da copiare ma solo un esperimento pieno di cose che NON vanno fatte!

Certo, le mie scelte non sono a caso ed hanno una loro ragion d’essere non solo sperimentale ma dettate anche e soprattutto dalla necessità e proprio per questo vanno capite e non copiate.
Non mi assumo nessuna responsabilità, sia chiaro… : D.

Continua a leggere per conoscere la ricetta del mio sperimentale gel anti-smagliature cipolla e aloe.

Ricetta gel anti-smagliature cipolla e aloe

Fase A
decotto concentrato di cipolla a 100
allantoina 0,2
citrato di sodio 1

Fase C
glicerinato di cipolla 5
sodio alginato 2
idrolato di lavanda 20
gel di aloe 10

olio di jojoba 0,5
olio di oliva 1
olio di argan 1,5
olio di mandorle 2,5
oleolito di lavanda in girasole 2
olio di tamanu 3
tocoferolo 2
burro di karité 2
oleoresina di mirra 1
oleoresina di copaiba 0,5

cosgard 0,6
olio essenziale di lavanda 4 gtt

Il pH è uscito 6 e non l’ho modificato, anche se aggiungere un po’ di citrico sarebbe stato comunque utile per evitare ulteriormente l’ossidazione.

Nota preliminare

Della questione ossidazione abbiamo già parlato.

Ma la sfida della cosmesi fatta in casa è proprio quella di risolvere problemi come acne, smagliature, cellulite e rughe con quello che abbiamo a casa e senza dover fare acquisti di materie prime online ogni mese perchè ci serve questo attivo, quell’erba e quella polvere.

Per questo è molto importante fare dei tentativi per capire come risolvere le questioni con i rimedi naturali e cioè con quello che abbiamo a portata di mano, senza andare ad affrontare ulteriori spese che, magari, non possiamo permetterci (e non credo di parlare solo per me).

E questo è il mio tentativo. Un tentativo che vuole essere uno stimolo per tutte/i coloro che sperimentano e studiano, per chi può davvero darci delle indicazioni scientifiche sul “come fare a”.

Questo gel è stato prodotto il piccolissima quantità: 100 g di ingredienti che alla fine si saranno ridotti a meno di 80 g. Conto di consumare il prodotto in meno di 15 giorni, visto che siamo anche in due ad usarlo.

Intanto terremo in osservazione eventuali cambiamenti di colore, odore e consistenza.

Per la scelta combinata di questi due ingredienti leggi questi post:

Impacco anti-smagliature alla cipolla
Gel d’aloe

Procedimento

Ho fatto bollire per circa un quarto d’ora della cipolla tagliata a pezzettini in pochissima acqua, in modo da ricavarne alla fine circa 50 ml di concentrato.

Ho filtrato e poi aggiunto il citrato di sodio.
Visto che nella mia cucina c’è sempre un via vai di gente, nel frattempo il decotto si era già raffreddato.

Intanto avevo già iniziato a notare un cambiamento di colore dovuto all’ossidazione: da bianco-grigiastro il decotto era già diventato giallo ocra.

L’aggiunta del citrico ha fatto virare subito il colore verso un giallo molto più… giallo.

Ho versato l’allantoina e, per farla sciogliere, ho quindi dovuto riportare il decotto sul fuoco, giusto per qualche minuto e così, mentre il decotto si raffreddava ho approfittato per scioglierci dentro anche il burro di karité.

La parte più difficile è stata la formazione del gel con il sodio alginato, nonostante abbia cercato di seguire alla lettera i consigli che trovi qui.

Era la mia prima volta con il sodio alginato : D.


Il problema è che, non avendo l’aerolatte, ho frullato con la frusta
del frullatore, che è quella che uso per le piccole quantità e quindi
alla fine ho scoperto, che una parte del sodio alginato non si era sciolta ed era rimasta attaccata sul fondo del bicchiere, negli spigoletti…Alla fine, c’è sempre qualcosa di fondamentale che non abbiamo e che dobbiamo assolutamente acquistare. Mah!

Comunque in teoria il procedimento sarebbe questo:

1. miscelare il sodio alginato con la glicerina (io ho usato il glicerinato di cipolla)

2. versare a filo la parte liquida frullando tutto benissimo con l’aerolatte.

3. una volta formare il gel, aggiungere tutti gli altri ingredienti.

Il sodio alginato è stato una bellissima scoperta (nonostante lo abbia pagato un botto) e sono davvero molto soddisfatta di questo gel.

Non lascia la pelle appiccicosa, non fa l’effetto pellicola, non sfarina, non tira. Grandioso!

Il fatto che la formula sia stata alterata da questo “piccolo” inconveniente ha ovviamente alterato anche il risultato e oggi si vede già qualche gocciolina di olio che galleggia in superficie.

Pazienza!
Per la prossima volta vedrò di organizzarmi con l’aerolatte.
InshaAllah ♡ !

2 pensieri riguardo “Esperimento gel anti-smagliature cipolla e aloe

  • 18 ottobre 2014 in 10:24
    Permalink

    ciao nuova iscritta ..allora devo dire che non uso delle cose bio non sono una che guarda l'inci però devo ammettere che sto provando un balsamo biofficina toscana completamente bio e devo dire che la differenza con altri la vedo e come … non so se mi convertirò mai al bio ma vedere ricettine nuove mi fa sempre piacere vederle

    Risposta
  • 18 ottobre 2014 in 10:49
    Permalink

    Ciao Maria Luisa, anch'io nuova iscritta da te. Grazie per essere passata a trovarmi <3 !

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: