Scrub corpo speziato al caffé

Quando arriva l’inverno non riesco più ad usare la crema dopo la doccia. E’ che sono davvero troppo freddolosa per star lì a spalmarmi mentre congelo, nonostante termosifoni, stufetta e vapore a palla.
E per provare a idratarmi e nutrirmi un po’ la pelle normalmente secca al volo sotto la doccia – con la porticina ancora chiusa e un bellissimo calduccio avvolgente- me le invento tutte.

Nasce così la mia personale versione di uno scrub corpo speziato al caffé, vediamolo.

Scrub corpo speziato al caffé – Ricetta

Ingredienti

1 cucchiaio di sale grosso
2 cucchiai di sale fino
1 cucchiaino di cannella
1 cucchiaio di caffé solubile
4-5 cucchiai di olio a piacere

Proprietà dei componenti

Come oli per gli scrub da utilizzare sul corpo uso in genere gli oleoliti, in particolare preferisco oleolito di limone, oleolito di arancia e oleolito di rosmarino, i primi per le loro qualità anticellulite (anche se ovviamente l’effetto è minimo, visto che una parte di olio sotto la doccia viene comunque lavata via) e il terzo per le sue qualità stimolanti del sistema circolatorio.

L’effetto anticellulite di sale e cannella sono garantiti e a maggior ragione se si riesce a massaggiare tutto il corpo per un po’ di tempo, insistendo sui punti critici, contribuendo in questo modo a smaltire i ristagni di liquidi e stimolando la circolazione.

Sull’effetto cosmetologico del caffé non mi pronuncio: la caffeina ha di fatto un buon potere anticellulite, ma la quantità di caffeina presente in un cucchiaio di caffé solubile non credo faccia testo, anche se (mi pare) comunque maggiore di quella estraibile da un cucchiaio di caffé tostato macinato.

Come lo uso

In genere uso lo scrub una volta finita la doccia, non prima, in modo che, a fine massaggio, l’olio non venga lavato via, ma rimanga sul corpo conferendo un effetto idratante-nutriente, capace di sostituire l’effetto della crema… In realtà a mio modesto avviso è notevolmente meglio, almeno per le pelli secche.

Massaggio una gamba alla volta riempiendomi il pugnetto con un po’ di scrub, partendo dal basso verso l’alto con movimenti rotatori e insistendo sulle zone critiche. Passo circa tre volte su ogni gamba.

Amo l’odore del caffé, passerei le mie giornate a sorseggiarlo continuamente. Ed è per questo che nel mio scrub speziato al caffé non ho aggiunto oli essenziali di nessun tipo, proprio per non perdere il gusto del caffé in mezzo a tanti altri odori. La sfumatura alla cannella è veramente delicata e non mi guasta l’effetto coccola e risveglio.

 

Se cerchi altri scrub:


Se il post ti è piaciuto, ricordati di condividerlo con gli appositi pulsanti che trovi qui sotto.

6 pensieri riguardo “Scrub corpo speziato al caffé

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: