Riprodurre i prodotti Fitocose è possibile?

Riprodurre i prodotti Fitocose è possibile?

E’ la domanda di Sabrina, che attraverso il modulo di contatto “Fai una domanda, ti rispondo con un post” (attualmente non più disponibile), mi ha inviato una richiesta molto particolare:

Ciao, ti scrivo perchè vorrei iniziare a prendermi cura della mia pelle
in modo naturale. Recentemente sono venuta a conoscenza di un sito (www.fitocose.it)
e finalmente ho scoperto il mio tipo di pelle. Però a comprare quei
prodotti (su internet, perchè non so se hanno dei rivenditori) spenderei
troppi soldi (circa 80 €). Leggendo gli ingredienti di alcuni prodotti
adatti al mio tipo di pelle, ovvero normale-mista con pori dilatati, ho
visto che si possono fare a casa… però non riesco a trovare dei video
tutorial o delle ricette con le quantità scritte per potermi orientare.
Se ti scrivo quali prodotti sono puoi aiutarmi?

I prodotti in questione (con ingredienti) sono:

1) Gel detergente alla viola tricolor (estratto di viola tricolor, estratto di aloe, olio essenziale di menta piperita)

2)Tonico alla viola tricolor (estratto di viola tricolor, estratto di
menta piperita, succo di aloe, olio essenziale di menta piperita, olio
essenziale di arancia dolce)

3)Crema all’alchemilla (estratto di alchemilla, succo di aloe, burro di karitè, alfa bisabobolo (cos’è?))

4)Crema levigante alla farina di mandorle (farina di mandorle, olio di girasole, succo di aloe)

5)Maschera all’argilla e propoli (estratto di propoli, argilla verde
ventilata, succo di aloe, olio di girasole, olio essenziale di lavanda)

6)Latte doposole alla menta e camomilla (olio essenziale di menta
piperita, estratto di camomilla, succo di aloe, olio di girasole burro
di karitè)

Grazie mille in anticipo per i consigli.
p.s. potresti dirmi anche dove acquistare tutti gli ingredienti, se è possibile?

Sabrina

Riprodurre i prodotti in commercio in casa

Ciao Sabrina, benvenuta su SonoBio.com, piacere di conoscerti!

Prima di iniziare dobbiamo sfatare alcuni miti. Non è vero che chi spignatta riesce ad “autoprodursi tutto” riproducendo fedelmente i prodotti in commercio. Non è così facile riprodurre esattamente un prodotto. La verità è che c’è molto marketing anche tra le spignattatrici e, a volte, è solo una questione di numeri e far sembrare tutto facile e liscio aiuta a fare numeri, appunto.

Inoltre, prodotti come quelli di Fitocose contengono molti estratti e quindi se il motivo che ti spinge ad autoprodurti questi prodotti è il risparmio ti dico subito che andresti a spendere molto di più di 80 euro in quanto spenderesti molti soldi per acquistare l’estratto già fatto (o per acquistare il materiale per fartelo) più quello che ti costerebbe il kit base che serve per iniziare: qualche idrolato, almeno un emulsionante, un gelificante, oli e burri e qualche attivo utile per i tuoi specifici problemi di pelle, come appunto potrebbe essere eventualmente il bisabololo, un attivo ricavato dalla camomilla che serve come lenitivo (per esempio calma gli arrossamenti) e come schiarente di eventuali inestetiche macchioline della pelle.

Iniziare con prodotti base

Quello che ti consiglio è di iniziare con prodotti base.
Inizia per esempio con il farti il tuo primo deodorante, il tuo primo gel, il tuo primo detergente o la tua prima crema, partendo da ricette super-facili, ideate con pochi ingredienti facili da reperire.

Ecco il post dedicato alle ricette facili:
Lista di ricette cosmetiche facili per principianti

Negli esempi che mi proponi citi gli ingredienti caratterizzanti del prodotto, ma in realtà quello che ti servirebbe per riprodurli è l’INCI e cioè l’elenco (codificato) di tutti (o quasi tutti) gli ingredienti contenuti.

Se non sai di cosa si tratta, trovi qui sotto una brevissima spiegazione molto stringata e molto semplice:
Prodotti naturali in commercio: etichette che mistero!

Per esempio nelle creme, ci sarà sicuramente una parte acquosa che può essere acqua, idrolato o altro, una parte grassa (olie burri) e un emulsionante ed è dalla comprensione di questo che devi partire per poter fare una crema base.
Solo quando avrai compreso le basi (come si fa una crema, come si fa un gel, come si fa un detergente, che funzione ha un tonico, quanti tipi di estratto ci sono, come si fa un estratto) e avrai anche un tuo kit base da spignatto potrai iniziare ad acquistare gli estratti specifici (o le piante in foglie e fiori o in polvere) che ti servono per questo e per quello e pensare di poter riprodurre qualcosina.

Nella fase intermedia, tra questi due passaggi, deve per forza inserirsi uno studio approfondito degli attivi che hai intenzione di andare ad utilizzare per i tuoi esperimenti.

Come riprodurre un prodotto in commercio

Puoi riprodurre un prodotto in commercio a patto di conoscere tutti gli ingredienti che esso contiene, gli effetti auspicati, gli effetti collaterali possibili e – importantissimo – le dosi di utilizzo che non sono indicate nell’INCI del prodotto, ma fondamentali per la buona riuscita e per la tua sicurezza. Ottimi ingredienti, se sovradosati, possono infatti essere molto dannosi sulla pelle, proprio come il bisabololo di cui abbiamo parlato.

Un altro fattore molto importante da tenere sotto controllo è la combinazione degli ingredienti.
Per esempio lo stesso ottimo bisabololo da te citato, potrebbe dare un effetto bumerang se ultra-potenziato da un eccesso di altri ingredienti contenenti gli stessi principi attivi, come potrebbero essere ad esempio: idrolato di camomilla, oleolito di camomilla e olio essenziale di camomilla.

Spero di averti chiarito un po’ le idee, non prenderlo come un rifiuto: voglio esserti di aiuto, certo, ma partendo dalle giuste basi.

Ti ringrazio per avermi scritto e nel frattempo se hai bisogno di una mano per il tuo percorso di spignattatrice, sono qui.

Spero che i tutorial del sito possano esserti utili e che continuerai a
seguirci e a darci il tuo contributo con domande, consigli e richieste.

Khadi

Questo post appartiene alla categoria:BioASK, attualmente non disponibile.

Per sapere di cosa si tratta leggi qui sotto:

BioASK, “Fai una domanda, ti rispondo con un post”

 

Un pensiero riguardo “Riprodurre i prodotti Fitocose è possibile?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: