Burro di karité: un rimedio naturale dalle 1001 proprietà

Il burro di karité è uno di quegli ingredienti che anche chi non spignatta deve assolutamente avere sempre in casa. Il fatto che sia un cosmetico naturale pronto all’uso è già di per sé una grande virtù. In più non si tratta di un cosmetico qualsiasi, ma di una vera e propria cura naturale dai molteplici usi.

Cosa contiene il burro di karité

Per capire meglio come può essere utilizzato questo burro in cosmesi è bene dedicare qualche rigo all’analisi dei principi attivi in esso contenuti.

Gli attivi contenuti nel burro di karité sono i seguenti:

La vitamina A che stimola la sintesi del collagene e quindi indrata e apporta elasticità alla pelle. La vitamina A rende il burro di karité un’ottimo rimedio naturale sia per la pelle che per i capelli;
La vitamina D che ha proprietà cicatrizzanti e facilita l’assorbimento del calcio;
La vitamina E che è un antiossidante naturale ed anche un antinfiammatorio. Ha proprietà antirughe ed elasticizzanti e di lieve protezione solare. Attenzione però! Nè il burro di karité né qualche altro olio che contiene vitamina possono sostituire la crema protettiva!
La vitamina F (chiamata anche “acido grasso essenziale”) che possiede proprietà necessarie per la riparazione della pelle ed è per questo che il burro di karité è spesso utilizzato in pomate per la cura dele malattie cutanee come psoriasi ed eczema. E’ molto ultizzato anche per riparare e lenire brufoletti, sfoghie e cicatrici da cambio di pannolino e lenire le irritazioni e in più come post epilazione e balsamo labbra.
Il lattice naturale è una sostanza che ridona morbidezza ed elasticità alla pelle e in più previene allergie e sfoghi solari.
Gli insaponificabili, presenti nel burro di karité in percentuali tra il 5 e il 15%, sono agenti di protezione dela pelle, cicatrizzanti e disinfettanti, che intervengono nella rigenerazione cellulare. Grazie ad essi possiamo attribuire al burro di karité la proprietà di prevenire antiestetiche smagliature della pelle.

Le proprietà del burro di karité

Incredibilmente idratante per la pelle, la ammorbidisce, la protegge e la nutre in profondità. I principi attivi in esso contenuti permettono di preservare l’elasticità della pelle stimolando la produzione di collagene. Oltre alle già citate proprietà antirughe, il burro di karité vanta proprietà anti-infiammatorie naturali, lenisce graffi, bruciature e punture d’insetto. Ha proprietà lenitive in grado di alleviare piccole scottature, arrossamenti e screpolature.

Come utilizzare il burro di karité

Il burro di karité è un ottimo vettore per l’autoproduzione di pomate funzionali. Possiamo sfruttare le specifiche caratteristiche di un determinato oleolito, facendolo lavorare in sinergia con il burro di karitè.

Per la realizzazione di pomate funzionali
Con il burro di karité realizzare una pomata è davvero facilissimo: per esempio per una pomata lenitiva aggiungere oleolito di camomilla  al 20 %, per una lenitivo-cicatrizzante aggiungere lavanda o calendula sempre al 20%, per una pomata che abbia proprietà cicatrizzanti ma anche antiscottatura aggiungere olio di tamanu al 10% e lavanda o calendula al 10% e così via.

Per la cura del viso
Per il viso il burro di karitè completa la fase grassa di una crema, conferendo maggiore consistenza al preparato.

Per le labbra
Il burro di karité è un ottimo balsamo naturale per le labbra, efficacissimo in inverno.

Per le mani
Ottimo anche per curare le mani screpolate dal freddo o irritate dai detersivi.

Per i capelli
Con il burro di karité si possono creare maschere naturali da applicare sui capelli secchi e spenti e dal primo utilizzo i capelli appariranno subito più lucenti, morbidi e nutriti.Questo prodotto può essere anche un perfetto modellante e definisce i ricci senza stressarli.

Per i massaggi
Il burro di karité può anche essere utilizzato nei massaggi per decontrarre e rilassare muscoli e articolazioni.

Contro le smagliature
Utilizzato in gravidanza o durante l’adolescenza per massaggiare le gambe, il burro di karité previene la fuoriuscita delle smagliature e stimola la circolazione delle gambe.

Per il cambio pannolino
Essendo un prodotto molto delicato, è efficace anche sulla pelle dei bambini per trattare gli arrossamenti da pannolino.

Post-depilazione o scrub
In virtù delle sue proprietà lenitive e rilassanti il burro di karité può essere utilizzato anche come come pomata lenitiva post depilazione o dopo uno scrub anche un po’ aggressivo alle gambe.

Per i piedi
Per evitare secchezza e accumulo di pelle morta nei piedi è buona prassi scrubbare regolarmente l’intera pianta del piede con particolare insistenza sui talloni. Dopo lo scrub è bene massaggiare il piede con abbondante burro di karité e ripetere l’operazione almeno una volta a settimana fino a quando non si avranno risultati soddisfacenti.

Doposole
Il burro di karité è ottimo anche come doposole. prolunga l’abbronzatura e conferisce un bel colorito.

Se l’articolo ti è piaciuto, non esitare a condividerlo su tutti i tuoi social!

Burro di Karitè
Spremuto a freddo da noci di karitè
€ 7

Un pensiero riguardo “Burro di karité: un rimedio naturale dalle 1001 proprietà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: