Come fare il detersivo concentrato per i panni con il sapone Alga

Il detersivo concentrato per i panni con il sapone Alga è un must per chi autoproduce. E’ una ricetta semplice, veloce ed economica. Con un piccolo gesto è possibile iniziare a sostituire in maniera efficace ed ecologica alcuni dei detersivi che utilizziamo abitualmente in casa. Ecco come.

Chi non è ancora in grado di realizzare il sapone per i panni fai da te con il metodo a freddo, può sostituirlo con questa soluzione pratica, semplice e abbastanza economica.

Non avevo mai pensato di farne un post, fino a quando non mi è stato esplicitamente richiesto sulla pagina facebook… A volte (spesso veramente) le soluzioni più semplici sono quelle più richieste, perché sono proprio quelle che servono di più!!

Detersivo concentrato per i panni con il sapone Alga

Ingredienti per 1 flacone da 1 litro:
1 panetto da 400 gr. di sapone Alga
400 g di acqua di rubinetto

Preparazione:
Tagliare il sapone Alga a fette e metterlo a riscaldare sul fornello insieme all’acqua a fiamma bassissima. Portare lentamente a ebollizione, spegnere e poi coprire e aspettare che tutto il sapone si sciolga.

Versare in un contenitore adeguato e utilizzare per i panni a mano o in lavatrice.

Per la lavatrice ne basta appena un misurino, ma ti ricordo che, con qualsiasi detersivo fai da te, è impotantissimo utilizzare insieme anche additivo e sequestrante per far in modo che la lavatrice non si rovini.

➡️ Leggi anche: Additivo e sequestrante per lavatrice

Uso questo sapone anche per pretrattare i panni e mi trovo benissimo. Abbinata a un adeguato “olio di gomito”, questa soluzione riesce ad asportare macchie di tutti i tipi senza l’uso di candeggina o percarbonato.

 

Altre due ricettine per i panni a base di sapone Alga

Detersivo crema pulitutto per i panni sapone Alga, bicarbonato e soda solvay
(per 1 flacone da 1 litro)

3 cucchiai di bicarbonato
1 cucchiaio di soda solvay
detersivo liquido Alga q.b. per rendere le polveri della consistenza di uan crema spalmabile.

Nel caso in cui la soluzione di sopra non bastasse, un’ottima soluzione è quella di realizzare una cremina pulitutto antimacchia con bicarbonato e sodia solvay.

La cremina può essere utilizzata per pretrattare le macchie prima di infilare i panni nella lavatrice.

Detersivo concentrato per i panni sapone Alga, bicarbonato e soda solvay
(per 1 flacone da 1 litro)

Ingredienti:
1 panetto da 300 g di sapone Alga
400 g di acqua di rubinetto
50 g di bicarbonato
50 g di soda solvay

E’ possibile potenziare il detergente base migliorandone la resa sia contro le macchie che contro gli odori, aggiungendo una miscela di bicarbonato e soda solvay dal 5 al 20 % a seconda di quel che ci serve. Inoltre l’aggiunta di bicarbonato fa anche da igienizzante.

Il detersivo concentrato per i panni con il sapone Alga è una soluzione facile e velocissima per ottenere un detergente ecologico a basso costo che possiamo utilizzare non solo per i panni, ma anche per altri tipi di pulizie. Per esempio la crema pulitutto a base di sapone Alga che abbiamo visto nella seconda ricetta qui sopra può essere utilizzata anche per disincrostare pentole e sanitari e anche il detergente Alga, bicarbonato e solvay può essere utilizzato per scopi analoghi.

Il costo del singolo panetto ammonta a circa 1,20-1,50 euro e il costo del prodotto finito a meno di 2 euro.
Ovviamente nel caso in cui il prodotto dovesse essere utilizzato per la lavatrice dovremmo aggiungere il prezzo di additivo e sequestrante, ma il costo totale sarebbe comunque contenuto.

–> Se il post ti è piaciuto e pensi che le ricette contenute siano utili, condividi con le tue amiche e contribuisci a diffondere l’autoproduzione!

 

Potrebbero interessarti anche:

➡️  Come usare l’acido citrico per le pulizie di casa

➡️ Come usare il bicarbonato di sodio per le pulizie di casa (8 ricette)

4 pensieri riguardo “Come fare il detersivo concentrato per i panni con il sapone Alga

  • 23 aprile 2017 in 13:31
    Permalink

    L’idea è bella come anche quella di fare maschere o trattamenti di bellezza bio così si è certi di coma mettiamo a contatto con la pelle!

    Risposta
    • 23 aprile 2017 in 23:34
      Permalink

      Certo! E poi è anche divertente!!!
      Benvenuta Ester, vengo a trovarti anch’io, così ci conosciamo meglio : )

  • 6 maggio 2017 in 10:54
    Permalink

    Buongiorno Khadi, bello il tuo blog, l’ho scoperto ieri e trovato già tante informazioni utili! Mi chiedevo cosa intendi, quando parli di liquido per la lavatrice, per “additivo” e “sequestrante”. Tra l’altro nella miriade di blog e siti che suggeriscono ricette autoprodotte nessuno accenna alla possibilità che la lavatrice si rovini se usiamo sempre il nostro sapone autoprodotto senza questi due elementi…e visto il costo di una lavatrice, e la difficoltà di smaltimento, questo mi sembra un elemento assai fondamentale!

    Ciao e grazie

    Benedetta

    Risposta
    • 8 maggio 2017 in 17:07
      Permalink

      Buongiorno a te Benedetta e benvenuta!
      In pratica gli “additivi” sono tutte quelle sostanze che, in aggiunta a sapone e/o tensioattivi, migliorano il lavaggio – come bicarbonato, soda solvay o percarbonato-, mentre i sequestranti sono quelle sostanze che servono per “sequestrare” appunto i metalli pesanti inevitabilmente presenti nell’acqua di rubinetto che a lungo andare possono rovinare sia la lavatrice che i nostri capi. Possono avere funzione di sequestrante il citrato di sodio e i suoi componenti acido citrico e bicarbonato (o soda – nel nostro caso solvay), miscelati tra loro e con acqua nelle giuste proporzioni.
      Spero che il quadro adesso sia più chiaro : )
      Grazie a te per essere passata e a presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: