Come fare il detersivo concentrato per i panni con il sapone Alga

Il detersivo concentrato per i panni con il sapone Alga è un must per chi autoproduce. E’ una ricetta semplice, veloce ed economica. Con un piccolo gesto è possibile iniziare a sostituire in maniera efficace ed ecologica alcuni dei detersivi che utilizziamo abitualmente in casa. Ecco come.

Chi non è ancora in grado di realizzare il sapone per i panni fai da te con il metodo a freddo, può sostituirlo con questa soluzione pratica, semplice e abbastanza economica.

Non avevo mai pensato di farne un post, fino a quando non mi è stato esplicitamente richiesto sulla pagina facebook… A volte (spesso veramente) le soluzioni più semplici sono quelle più richieste, perché sono proprio quelle che servono di più!!

Detersivo concentrato per i panni con il sapone Alga

Ingredienti per 1 flacone da 1 litro:
1 panetto da 400 gr. di sapone Alga
400 g di acqua di rubinetto

Preparazione:
Tagliare il sapone Alga a fette e metterlo a riscaldare sul fornello insieme all’acqua a fiamma bassissima. Portare lentamente a ebollizione, spegnere e poi coprire e aspettare che tutto il sapone si sciolga.

Versare in un contenitore adeguato e utilizzare per i panni a mano o in lavatrice.

Per la lavatrice ne basta appena un misurino, ma ti ricordo che, con qualsiasi detersivo fai da te, è impotantissimo utilizzare insieme anche additivo e sequestrante per far in modo che la lavatrice non si rovini.

➡️ Leggi anche: Additivo e sequestrante per lavatrice

Uso questo sapone anche per pretrattare i panni e mi trovo benissimo. Abbinata a un adeguato “olio di gomito”, questa soluzione riesce ad asportare macchie di tutti i tipi senza l’uso di candeggina o percarbonato.

 

Altre due ricettine per i panni a base di sapone Alga

Detersivo crema pulitutto per i panni sapone Alga, bicarbonato e soda solvay
(per 1 flacone da 1 litro)

3 cucchiai di bicarbonato
1 cucchiaio di soda solvay
detersivo liquido Alga q.b. per rendere le polveri della consistenza di uan crema spalmabile.

Nel caso in cui la soluzione di sopra non bastasse, un’ottima soluzione è quella di realizzare una cremina pulitutto antimacchia con bicarbonato e sodia solvay.

La cremina può essere utilizzata per pretrattare le macchie prima di infilare i panni nella lavatrice.

Detersivo concentrato per i panni sapone Alga, bicarbonato e soda solvay
(per 1 flacone da 1 litro)

Ingredienti:
1 panetto da 300 g di sapone Alga
400 g di acqua di rubinetto
50 g di bicarbonato
50 g di soda solvay

E’ possibile potenziare il detergente base migliorandone la resa sia contro le macchie che contro gli odori, aggiungendo una miscela di bicarbonato e soda solvay dal 5 al 20 % a seconda di quel che ci serve. Inoltre l’aggiunta di bicarbonato fa anche da igienizzante.

Il detersivo concentrato per i panni con il sapone Alga è una soluzione facile e velocissima per ottenere un detergente ecologico a basso costo che possiamo utilizzare non solo per i panni, ma anche per altri tipi di pulizie. Per esempio la crema pulitutto a base di sapone Alga che abbiamo visto nella seconda ricetta qui sopra può essere utilizzata anche per disincrostare pentole e sanitari e anche il detergente Alga, bicarbonato e solvay può essere utilizzato per scopi analoghi.

Il costo del singolo panetto ammonta a circa 1,20-1,50 euro e il costo del prodotto finito a meno di 2 euro.
Ovviamente nel caso in cui il prodotto dovesse essere utilizzato per la lavatrice dovremmo aggiungere il prezzo di additivo e sequestrante, ma il costo totale sarebbe comunque contenuto.

–> Se il post ti è piaciuto e pensi che le ricette contenute siano utili, condividi con le tue amiche e contribuisci a diffondere l’autoproduzione!

 

Potrebbero interessarti anche:

➡️  Come usare l’acido citrico per le pulizie di casa

➡️ Come usare il bicarbonato di sodio per le pulizie di casa (8 ricette)

2 pensieri riguardo “Come fare il detersivo concentrato per i panni con il sapone Alga

  • 23 aprile 2017 in 13:31
    Permalink

    L’idea è bella come anche quella di fare maschere o trattamenti di bellezza bio così si è certi di coma mettiamo a contatto con la pelle!

    Risposta
    • 23 aprile 2017 in 23:34
      Permalink

      Certo! E poi è anche divertente!!!
      Benvenuta Ester, vengo a trovarti anch’io, così ci conosciamo meglio : )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: