Burro montato da doccia al burro di latte fai da te

Leggendo “burro montato da doccia al burro di latte” che è il titolo di questo post magari ti è venuto un po’ da ridere, perché sembra che non significhi niente, ma qui stiamo parlando di un burro cosmetico fatto con il burro di latte di mucca, insomma quello che si mangia. Ecco spiegato il titolo.

Devo confessarti una cosa, questa ricetta inizialmente era partita per essere un burro montato detergente per il viso, poi però quando l’ho provato, mi sono resa conto che, come burro detergente, per il mio viso era troppo grassa, specie d’estate e così è diventata un burro corpo da doccia, che in realtà è una bella mousse!

Insomma, come mousse detergente funziona bene, solo che – ovviamente con tutto quel burro – non deterge, ma lascia la pelle morbidissima e, sì, ne vale la pena! In compenso, proprio grazie al detergente, si sciacqua benissimo.

N.B. Ovviamente è adatto per la pelle secca e da evitare se hai la pelle grassa!

Ecco la formula, semplice semplice!

Burro montato da doccia al burro di latte fai da te

fase A
Cera d’api 4
Acido stearico 4
Burro di latte fai da te 50
Olio di mais 10

fase B
Acqua 20
Detergente lavamani Cien 12

Non ho nemmeno messo il conservante perché secondo le mie teorie dovrebbe comportarsi tipo una anidra, come la cold cream e comunque penso di finirla presto ; )
Ne ho fatta solo 50 g ed effettivamente è praticamente finita, anche se l’ho usata ad ogni doccia.

Anche questa formula, come hai visto, rientra tra le infinite ricette che si possono preparare con il gel lavamani Cien multitasking.

Lavamani Cien come ingrediente per cosmesi fai da te

Procedimento:

Sciogliere burro, addensanti e cere nell’olio a bagnomaria, a fiamma bassa. In un altro pentolino a bagnomaria, oppure nel microonde, riscaldare anche la fase acquosa.

Quando il preparato oleoso è diventato liquido, aggiungere pian piano la fase B, continuando a mescolare, tirare il pentolino via dal fuoco.

Dare una prima frullata e riporre nel frigo.

Dopo 10 minuti tirare fuori, aggiungere l’olio essenziale e frullare ancora, se la consistenza non è ancora quella giusta, riporre di nuovo nel frigo per altri 10 minuti o giù di lì e ritirare di nuovo fuori per frullare ancora. A questo punto il preparato dovrebbe avere assunto l’aspetto pannoso tipico del burro montato, se così non fosse, far raffreddare ancora un po’ e poi frullare di nuovo fino a quando non ottieni la stessa consistenza della panna montata.

E’ possibile ottenere la consistenza desiderata frullando il preparato in un bagnomaria freddo, tutto il tempo necessario.

Come fare il burro di latte

Se ti interessa sapere come si fa il burro, sul sito trovi un articolo dal titolo “Come si fa il leben”!
Sì, non sto scherzando! E’ che, attraverso un facilissimo procedimento, è possibile ricavare dal latte crudo fermentato da una parte leben (cioè latticello), dall’altra un bel burro morbido e corposo!

Leggi qua: Come fare il leben

In questo breve video puoi osservare la divisione del burro dal latticello

 

Come si usa il burro montato da doccia al burro di latte

Dopo esserti lavata con un normale detergente, applica il burro in particolare sulle gambe a partire dalla caviglia e andando verso l’alto, massaggiando con delicati movimenti circolari. Alla fine risciacqua e asciugati. L’asciugamano non si sporcherà ; )

Se lo fai, fammi sapere! A presto!

12 pensieri riguardo “Burro montato da doccia al burro di latte fai da te

  • 8 giugno 2017 in 13:52
    Permalink

    oggi sicuramente mi appresto a farlo,ma ho una figlia vegana a cui sicuramente può servire,con cosa posso sostituire il burro vaccino?.Grazie anche per aver messo il link di come si fà il burro,io da piccina ne avrò fatti un bel pò di kili,ma è un sapere che è scomparso.Grazie per la risposta,buona giornata.

    Risposta
    • 8 giugno 2017 in 15:27
      Permalink

      Puoi provare a vedere se l’emulsione regge con burro di karitè (poi fammi sapere!).

  • 15 luglio 2017 in 19:11
    Permalink

    Ciao khadi, secondo te potrei usare del ghee autoprodotto biologico al posto del burro di latte?
    Grazie mille^^

    Risposta
    • 16 luglio 2017 in 21:57
      Permalink

      ciao Vale, certo!! Il ghee è perfetto!

  • 16 luglio 2017 in 18:23
    Permalink

    Ps: scusami ma l acqua ed il detergente quando è come vanno aggiunti?
    Grazie ancora

    Risposta
    • 16 luglio 2017 in 21:59
      Permalink

      sìììì… hai ragione, manca un passaggio!!!

    • 16 luglio 2017 in 21:59
      Permalink

      Grazie per la segnalazione, corretto!

    • 17 luglio 2017 in 8:05
      Permalink

      Grazie khadi, in attesa della tua risposta ho provato la ricetta, mettendo ghee e burro di cacao. L acqua l ho aggiunta alla fase oleosa “as usually” e dopo un po ho aggiunto anche il detergente.
      Mi sono spaventata però perché per un po è rimasta liquida. Per cui ho aggiunto dell’ amido di riso,che però forse non serviva, anche perché secondo me poi la preparazione sembra seccare la pelle, o sbaglio?
      Che ne pensi?
      Grazie

    • 19 luglio 2017 in 11:59
      Permalink

      Acqua e detergente li puoi mischiare insieme, li aggiungi piano piano mentre mixi con il frullino. Per ottenere una buona consistenza sin da subito è molto utile passare subito ad un bagno freddo, appena avviene l’emulsione.
      Per “montare”, se necessario, puoi anche utilizzare il congelatore, in modo che il burro si rapprenda di più e il “montaggio” riesca meglio.
      Adesso tieni il preparato un po’ sotto osservazione, per controllare che non si separi e poi fammi sapere!!
      Se è venuto liquidino conviene aggiungere il conservante se ce l’hai. Meglio non rischiare ; )

    • 19 luglio 2017 in 12:01
      Permalink

      Per l’amido, hai fatto bene ad aggiungerlo per rapprendere un po’, però a questo punto a maggior ragione c’è bisogno di conservante. L’amido certo, secca un po’, ma con tutto questo burro non è un problema ; )

  • 19 luglio 2017 in 13:02
    Permalink

    Ecco allora ho capito dove ho sbagliato!! non ho messo a bagnomaria!! Se lo avessi fatto non si sarebbe reso necessario l’ amido.
    Mi perdo ancora in un bicchiere di acqua
    Grazie mille per i consigli

    Risposta
    • 21 luglio 2017 in 18:48
      Permalink

      scusami, sono io che avevo fatto un macello con le istruzioni, a volte per far uscire subito l’articolo scrivo troppo velocemente e mi perdo i pezzi : /

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: