Ingredienti da evitare nei cosmetici – Breve lista non esaustiva

Le liste degli ingredienti da evitare nei cosmetici spopolano in rete, lo so. Ma visto che ho un sito che tratta di argomenti ‘bio’ e che ogni due per tre ti rompo la testa con lettura dell’Inci e con definizioni come prodotti “buoni” o “accettabili”, ma… “buoni” o “accettabili” in base a quale criterio?

Negli ultimi anni, visto il trend del momento, molte aziende produttrici di cosmetici  hanno avviato campagne di marketing centrate su parole come “bio”, “naturale” e “ecologico”. E’ nato quindi un nuovo mercato che sta pian piano spazzando via la cosmesi tradizionale.

Acune aziende lo fanno perché ci credono, altre per seguire la legge della domanda e dell’offerta, altre ancora giocano un po’ sporco, cavalcando l’onda in maniera furba.

In quest’ultimo caso, a parte loghi pubblicitari con scritte e foglioline verdi, nei prodotti che vengono spacciati come “naturali”, senza questo e senza quello, di verde c’è ben poco. Riconoscere i cosmetici veramente naturali non è per niente facile.

In linea di massima lo si può fare – molto banalmente – annotandosi un elenco di sostanze che dovremmo cercare di evitare.

Il discorso in realtà è molto più complesso, perchè è possibile che ognuna di queste sostanze abbia la sua ragion d’essere e che la sostituzione di una di esse con il corrispettivo ingrediente “eco-certificato” non sia in realtà meno allergizzante o aggressivo. Ma per il momento è importante cercare di memorizzare questo elenco di ingredienti che chiameremo molto semplicemente “sospetti” (piuttosto che “nocivi”), per capire come iniziare ad orientarci di fronte agli scaffali dei supermercati e delle profumerie.

Finora ho sempre dato per scontato che tu che mi leggi, chiunque tu sia, legessi le etichette dei cosmetici meglio di me, ma ultimamente mi sono resa conto che non è sempre così e quindi ti propongo anch’io il mio brevissimo e succinto vademecum che serve giusto per orientarsi quando si è al supermecato.

E’ uno schemino facile facile da ricordare e non serve che te lo “salvi”, te lo “stampi” e te lo porti con te ogni volta che esci ; )

Ingredienti da evitare nei cosmetici – Breve lista non esaustiva

1- Tensioattivi derivati dal petrolio come Sodium laureth sulfate (Sles), Sodium lauryl sulfate, Ammoniun lauryl sulfate e altri

 2- Altri derivati del petrolio come Paraffinum Liquidum, PEG e PPG, Mineral Oil e Petrolatum

3- Ingredienti altamente inquinanti come EDTA, MEA, TEA, MIPA

4- Ingredienti altamente allergizzanti o considerati come potenziali cessori di formaldeide, come Triclosan e Imidazolidinyl urea, DMDM Hydantoin, Methylisothiazolinone e Methylchloroisothiazolinone, utilizzati come conservanti.

5- Siliconi come Poliquaternium-80, Dimethicone e Amodimethicone. Questi ingredienti, oltre ad essere inquinanti, creano una pellicola sulla pelle e sui capelli: il risultato è che l’effetto del prodotto sia apparentemente ottimo, perché quello che vediamo è appunto la pellicola esterna che il prodotto lascia su pelle e capelli. Nella parte interna ci saranno invece secchezza e mancanza di idratazione e nutrimento.

In realtà, personalmente, accetto i tensioattivi derivati dal petrolio come lo Sles, l’EDTA in dosi minime, innocuo sulla pelle e alcuni conservanti sospetti, sempre in dosi minime, perché i conservanti sono comunque dannosi, anche quelli certificati che usiamo nello spignatto.

Per saperne di più leggi anche:
Tutto quello che dovresti sapere sul Cosgard (e che nessuno ti ha mai detto)

Per andare sul sicuro possiamo acquistare i nostri prodotti cosmetici da ditte che garantiscono un’ottima qualità a prezzi ragionevoli come lo shop di PrimoBIO che garantisce una selezione di prodotti davvero “bio” e, tranne casi eccezionali, anche “senza alcool”.

Clicca qui per andare allo shop!

(Sconto del 5% per tutte le new entry con il codice dgbio-5 ).

6 pensieri riguardo “Ingredienti da evitare nei cosmetici – Breve lista non esaustiva

  • 5 giugno 2017 in 16:17
    Permalink

    Mi tengo a portata di mano questo tuo utilissimo post, perché non so mai come controllare gli ingredienti. Grazie

    Risposta
    • 6 giugno 2017 in 0:12
      Permalink

      Ma grazie a te per essere passata!

  • 5 giugno 2017 in 23:21
    Permalink

    Ciao! Di dove sei? Se sei di Milano segui le #cenedelgiovedi …. abbiamo un’idea! !! 😉

    Risposta
    • 8 giugno 2017 in 15:32
      Permalink

      Raccontatemi pure la vostra idea, sono tutta orecchie : )

  • 5 giugno 2017 in 23:23
    Permalink

    Buono il suggerimento di fare una lista. Almeno gli ingredienti principali sono sempre a portata di mano. Sono andata anche a fare un giretto sul sito che hai consigliato e che non conoscevo. Ottimo suggerimento . Grazie

    Risposta
    • 6 giugno 2017 in 0:13
      Permalink

      Sì, una lista è sempre utile, purché sia quanti più ragionata e critica possibile : )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: