Estratto glicoglicerico di mirtillo fai da te

Il mirtillo, proprio come la maggior parte dei frutti presenti in natura, è un fantastico alleato della bellezza di tutto il corpo e può essere usato in particolare per gambe, viso, capelli e contorno occhi.

Estratto di Mirtillo – Proprietà cosmetiche

L’estratto di mirtillo nero si ricava dai frutti di Vaccinium myrtillus.

Polifenoli e antocianosidi presenti nell’estratto agiscono come vaso protettori e normalizzanti della permeabilità e della fragilità dei capillari, ma  l’estratto di mirtillo ha anche proprietà antiage in quanto rallenta l’invecchiamento cutaneo e proprietà lenitive sulle pelli arrossate.

Estratto di Mirtillo – Come si fa

Per ricavare un estratto ci sono vari metodi. Abbiamo illustrato i più importanti nel post:

In questo caso, essendo il mirtillo un frutto fresco, gli unici solventi validi (e cioè non a rischio di muffe precoci) sarebbero glicerina, propilene glycol e alcool.
Non utilizzando alcool nelle mie preparazioni, mi sono subito butttata sull’abbinamento degli altri due solventi: glicerina e, appunto, glycol.
Il propilene glycol, ci tengo a precisarlo, non è un ingrediente ecobio, io però da qualche tempo a questa parte ho deciso di usarlo in quanto mi risolve alcuni importanti passaggi, che – senza alcool – sarebbero comunque carenti e non sicuri.
E questo esperimento è proprio uno di quei casi.

Estratto glicoglicerico di mirtillo – Ricetta

Come spesso succede l’ispirazione mi è venuta tramite Gattamartina del Laboratorio Frau, che ne aveva fatto uno di ciliegie e così, apportando alcune piccole modifiche e avendo a portata di mano una bella manciata di mirtilli, mi sono buttata anch’io.

Ingredienti:

Mirtilli neri 50
Glicol 25
Glicerina 25
Un pizzico di acido citrico in polvere
Conservante Cosgard 18 gtt

 

Procedimento

Tagliuzzare i mirtilli finemente e cercare di farne poltiglia, aggliungere glicol e glicerina, un pizzico di acido citrico e conservante quanto basta.

Attendere una decina di giorni, riponendo il contenitore al buio, in un luogo fresco (difficile con questo caldo) e asciutto (quindi non nel frigo) e poi procedere con il filtraggio.

 

Filtraggio
Nel mio caso ho avuto una validissima collaboratrice che mi ha aiutato per il filtraggio ed è stata la parte più divertente del procedimento.

 

Riciclo di una crema che non utilizzavo, aggiornata grazie all’aggiunta di estratto glicoglicerico di mirtillo

In un prossimo post vedremo qualche ricetta con questo fantastico ingrediente.

Intanto segui la pagina per essere sempre aggiornata sulle novità del blog e non solo : )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: