Come fare lo yogurt in casa senza yogurtiera

Fare lo yogurt in casa senza yogurtiera è facilissimo e a bassissimo costo, soprattutto in inverno, quando i termosifoni sono accesi e bastano una copertina e un luogo protetto a fianco al termosifone per portare il nostro preparato al giusto grado di consistenza e acidità.
Vediamo come farlo, facilmente e senza sprechi.

Yogurt in casa senza yogurtiera – Ricetta

Ingredienti:

– 1/2 litro di latte intero (possibilmente fresco di mungitura)
– 1 yogurt da 125 g

Procedimento:

Bollire il latte fresco di mungitura per evitare la proliferazione di batteri indesiderati. Mescolare lo yogurt al latte quando questo è ancora caldo ma non troppo, sistemare il preparato in un vasetto di vetro grande o in vasetti monodose e conservare ad una temperatura di 40°. La temperatura indicata di 40° è in realtà una temperatura media che può oscillare tra i 36 e i 46°.

Fare lo yogurt in casa senza yogurtiera – Metodi per conservare lo yogurt alla giusta temperatura

Chi non ha la yogurtiera ha vari modi per conservare lo yogurt in preparazione alla giusta temperatura in modo che si addensi e arrivi ad una giusta consistenza. Vediamoli!

– Tenere il preparato per lo yogurt 6 ore in un bagno caldo, sempre sotto controllo accendendo e spegnendo il fornello, in modo che la temperatura non superi mai la soglia stabiliti e nemmeno si raffreddi troppo;

– Tenere lo yogurt in forno per circa 6 ore, anche in questo caso sempre sotto controllo accendendo e spegnendo il forno (metodo che per chi come me ha il forno elettrico è assolutamente sconsigliato!).

– Avvolgere il vasetto in una coperta e tenerlo in un posticino riparato a fianco al termosifone, girando il vasetto costantemente in modo che il preparato di riscaldi in maniera uniforme da tutti i lati.

Quando lo yogurt è pronto, in genere dopo circa 6 ore, o anche 12 nel caso in cui lo si preferisca un po’ più acido, lo si sistema in frigo per bloccare la fermentazione, renderlo più consistente e permettergli di arrivare alla temperatura ideale per la consumazione.

A questo punto non lo mangiamo tutto, ma ne mettiamo da parte la quantità che corrisponde ad un vasetto, per proseguire il giorno dopo o al limite anche dopo due giorni, utilizzando questo yogurt autoprodotto come starter per una nuova autoproduzione.

Leggi anche: Latte di mandorla: ricetta facile senza bilancia

La nota in più

Nel caso in cui si voglia ottenere uno yogurt dolce, basterà aggiungere un po’ di zucchero alla preparazione, tenendo però presente che come risultato finale avremo uno yogurt dall’aspetto molto cremoso, ma anche un po’ filamentoso.

Come utilizzare lo yogurt

Se non riusciamo a mangiare yogurt in grande quantità a colazione, merenda, oppure come dessert, possiamo realizzare torte allo yogurt, Ceesekake oppure salse per accompagnare primi e secondi piatti.

Guarda qui, per esempio, come fare molto velocemente una torta allo yogurt soffice e leggera senza bilancia

2 pensieri riguardo “Come fare lo yogurt in casa senza yogurtiera

  • 2 dicembre 2017 in 20:56
    Permalink

    Quante cose sai fare , Khadi…io faccio il kefir che si fa da solo…so pigraaa

    Risposta
    • 5 dicembre 2017 in 14:55
      Permalink

      Moira, guarda che sono pigrissima anch’io!! non sai quanto!!!!! eheheheh

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: