Prodotti naturali in commercio: etichette che mistero!

Share

I cosiddetti prodotti naturali in commercio sono sempre di più, tuttavia molto spesso, con stupore e delusione, scopriamo che di naturale hanno ben poco.

Se guardiamo bene e impariamo a “leggere l’etichetta”, scopriamo che perfino gli oli essenziali delle fiere o dei supermercati o gli oli naturali spacciati per 100% puri contengono invece una certa quantità di misteriosi ingredienti dalla strana nomenclatura in cui riconosciamo una minima percentuale dell’olio che ci interesserebbe comprare e da cui il prodotto sullo scaffale prende il nome.

Sono i cosiddetti “INCI”: International Nomenclature of Cosmetic Ingredients.

La normativa dei prodotti naturali in commercio

L’Unione Europea ha reso obbligatoria la dichiarazione in etichetta di tutti gli ingredienti che compongono un cosmetico, in ordine decrescente in base alla percentuale presente. La terminologia INCI, nomenclatura internazionale degli ingredienti cosmetici, quella che viene utilizzata per identificare questi componenti nelle etichette dei prodotti, è assolutamente incomprensibile per il consumatore medio.

Strumenti Utili

Per orientarsi nel mondo dei prodotti naturali in commercio e anche per capire se un prodotto contiene o meno grassi animali e quindi se può essere considerato halal o no, si consiglia la consultazione del biodizionario:
www.biodizionario.it

Decifrare l’etichetta dei prodotti naturali in commercio non è facile, ma possiamo aiutarci inziando a studiare i componenti principali di un cosmetico, identificando gli ingredienti “dubbi” e iniziando a prendere confidenza con questa lista di strani nomi.

Se ti va di iniziare subito, ho preparato per te un PDF, estratto dal Manuale di fiori ed erbe, di Lucilla Satanassi e Hubert Bösch, Humus Edizioni, Sarsina.

 

Impara subito il significato di alcuni INCI, scaricando questo documento:

Spiegazione dettagliata del significato di alcuni INCI

Imparerai il significato di astrusi termini come:

  • Formaldeide
  • Peg
  • Paraffine
  • Tensioattivi (Sodium Laureth Sulphate e il Sodium Lauryl Sulphate)
  • DEA e MEA
  • etc.

–> Scarica il documento, salvalo nel tuo telefono e tienilo a portata di mano mentre fai gli acquisti, vedrai che ti sarà molto utile, quando vorrai capire qualcosa in più sui prodotti naturali in commercio.

8 pensieri riguardo “Prodotti naturali in commercio: etichette che mistero!

  • 3 marzo 2011 in 23:52
    Permalink

    Mashaa Allah, è fondamentale imparare a leggere l'INCI dei prodotti che acquistiamo. Subhana Allah, ricordo quante a lungo mi soffermavo al supermercato o in erboristeria o al negozio bio, soltanto per leggere con attenzione l'etichetta. Non basta…come giustamente hai scritto, la maggior parte dei nomi riportati sono a noi sconosciuti. Tocca quindi studiare nel vero senso della parola, almeno gli ingredienti peggiori e più pericolosi (o, nel nostor caso, quelli potenzialmente haram).

    Jazaki Allahu khairan, was salamu aleikum wa rahmatullahi wa barakatuhu.

    Risposta
  • 5 marzo 2011 in 14:31
    Permalink

    wa aleikum assalem wa rahmatullahi wa barakatuhu,
    fondamentale sì, ma difficilino.. almeno per me :).
    Però il paradosso è che impazziamo dietro a caglio e additivi e poi ci spalmiamo addosso cose ignote.
    Conoscere questi argomenti è comunque importante e altrettanto importante, ritengo, proporre il problema nella giusta ottica: non si tratta di essere "animalisti" o "ambientalisti" tout court. Si tratta, semplicemente, di essere islamicamente responsabili, come siamo tenuti ad essere. No?
    wa jezeki khairan cara sorella 🙂
    wa aleikum assalem wa rahmatullahi wa barakatuhu

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: