Oleolito di curcuma per la pelle fatto in casa

Utilizzo l’oleolito di curcuma per la pelle fatto in casa da ben sette anni e con grande soddisfazione. Oggi finalmente ti racconto come realizzarlo, come usarlo e quali sono le proprietà cosmetiche della curcuma. Seguimi!

L’oleolito di curcuma è facilissimo da fare.

Gli oleoliti fatti in casa a partire dalle polveri hanno tempi di macerazione molto più brevi rispetto ad altri oleoliti e si fanno a freddo senza nessun rischio di irrancidimento successivo. Se si segue la giusta procedura e rispetti le regole ingieniche, l’oleolito di curcuma per la pelle fatto in casa, al contrario di altri oleoliti più delicati, può durare anche anni, senza subire la minima alterazione.

Leggi anche: 4 buoni motivi per preparare un oleolito in casa

Oleolito di curcuma per la pelle fatto in casa – Ricetta

Ingredienti
. 500 ml di olio di girasole
. 3 cucchiai di curcuma in polvere

Procedimento

. Inserisci la polvere di curcuma in un vasetto di vetro ben lavato e sterilizzato dotato di chiusura e versa sopra l’olio di girasole (o ‘olio che hai scelto di utilizzare per il tuo oleolito).

. Chiudi il vasetto e lascia il preparato a macerare per una settimana, senza dimenticare di agitare il vasetto di tanto in tanto, diciamo una volta al giorno.

. L’ultimo giorno non agitare il vasetto e travasa l’olio in una bottiglia di vetro (possibilmente di colore scuro), filtrando con una garza.

Perché scelgo l’olio di girasole come olio vettore

L’olio di girasole costa pochissimo rispetto ad altri oli cosmetici, ma ottime proprietà per la pelle. Non solo è un ottimo antirughe, ma è anche idrtante, emolliente e rassodante. E’ un ottimo sostituto dell’olio di mandorle, ma non è comedogeno e non è termolabile.

leggi anche –> Oleolito: come scegliere olio vettore ed erbe

Proprietà cosmetiche della curcuma

La curcuma presenta notevoli  proprietà antibatteriche e antiossidanti.

In cosmesi può essere usata per la pelle in prodotti antiage contro le rughe e come protettivo solare e per i capelli non solo – con molta cautela – come spezia tintoria, ma anche per le sue proprietà antiforfora.

 

Oleolito di curcuma per la pelle fatto in casa – Come si usa e in quali preparazioni

E’ da ormai 7 anni che utilizzo questo oleolito con una certa continuità nelle mie preparazioni soprattutto contro rughe e smagliature.

Ecco le preparazioni principali presenti sul sito in cui è presente oleolito di curcuma:

Burro alla curcuma
Scrub viso miele e curcuma
Curcumilla viso gel

 

Olio di curcuma in cucina

La curcuma è una spezia in polvere di colore giallo intenso ricavata dalla radice di una pianta (Curcuma longa o Curcuma xantorriza).

Il colore giallo della curcuma è dovuto alla “curcumina”, una sostanza dal forte potere antiossidante e antinfiammatorio.

Molto utilizzata nella cucina indiana, soprattutto come componente base di una miscela di spezie chiamata curry, diffusa anche nei paesi arabi con il nome di rasel hanut.

La curcuma ha un buon effetto riequilibrante sulla microflora intestinale e aiuta la digestione.

L’oleolito di curcuma in cucina può essere utilizzato per condire insalate e zuppe di verdure e legumi.

Se vogliamo realizzare un olio di curcuma da utilizzare in cucina come olio vettore conviene sostituire l’olio di girasole con olio di oliva, di riso o di sesamo.

Se vuoi preparare altri oleoliti, consulta la guida generale che trovi qui: Preparare oleoliti homemade: tutti i metodi

10 pensieri riguardo “Oleolito di curcuma per la pelle fatto in casa

  • 4 marzo 2018 in 10:33
    Permalink

    Che ricetta bio per la nostra pelle super semplice e rapida! Grazie di queste info!! Lo voglio provare quanto prima!Marina

    Risposta
    • 4 marzo 2018 in 11:07
      Permalink

      Marina se hai la pelle mista o secca è perfetta!

  • 4 marzo 2018 in 10:54
    Permalink

    Finalmente 🙂
    Aspettavo il post da quando ho letto la tua ricetta dello scrub viso

    Risposta
    • 4 marzo 2018 in 11:08
      Permalink

      Come vedi è velocissimo da fare, lo vedo già in qualche tua preparazione ; )

  • 5 marzo 2018 in 0:43
    Permalink

    Fantastico! Nel post ci sono anche link utilissimi per utilizzarlo, cosa si può volere di più?
    Io ho fatto quello allo zenzero, prima o poi faccio anche questo 🙂
    Grazie per le dritte!
    Roby

    Risposta
    • 5 marzo 2018 in 8:46
      Permalink

      Ecco, quello allo zenzero è ottimo per sciogliere contrazioni muscolari, massaggiare le articolazioni e contro gli strappi. Lo hai già provato Roby? Lo faccio con pochissimo pepe e cannella e quando lo uso spesso aggiungo olio di oliva + olio di nigella sativa per avere un olio davvero potente ; )

  • 9 marzo 2018 in 19:19
    Permalink

    Ukhti Assalamu ‘alaykum wa rahmatullah, l’oleolito di zenzero si può provare con la polvere di zenzero essiccato (qui si trova facilmente ed è usata contro la tosse e il raffreddore, anche mescolata con miele), e fa bene insha a Llah per i dolori muscolari o blocchi alla schiena e collo (sempre legati ai muscoli)? Come aggiungi il pepe e la cannella? e in quali quantità? (qui in casa abbiamo spesso mal di schiena!!!! sarà la vecchiaia imminente????)

    Risposta
    • 15 marzo 2018 in 18:35
      Permalink

      wa aleikum assalem wa rahmatullah ukhti, di pepe ne metto veramente poco, diciamo che potresti provare con un cucchiaio e mezzo di zenzero in polvee, un cucchiaio e mezzo di cannella e un cucchiaino scarso di pepe per 500 ml di olio.
      Anche per noi la schiena è un bel problema, tra l’altro io ho anche un problema alle spalle e di tanto in tanto mi prende una fastidiosa tendinite a causa delle calcificazioni che ho. …InshaAllah khair : D
      …La vecchiaia, appunto : )

  • 17 maggio 2018 in 16:12
    Permalink

    Splendido, adoro la curcuma. Una unica perplessità , l’olio di girasole deve essere quello spremuto a freddo ? Oppure va bene anche quello del market ?
    Grazieeee

    Risposta
    • 24 maggio 2018 in 13:42
      Permalink

      Ciao Giuditta, personalmente uso tranquillamente quello del market. In teoria sono comunque oli estratti a freddo solo che non viene scritto come succede invece per l’olio di oliva, ma scrivono: “estratti con procedimenti meccanici”. Ora bisognerebbe capire se sono estratti con procedimenti meccanici senza aggiunta di calore oppure con aggiunta di calore, ma questo dipende dalla marca. Se prendi un olio di girasole Bio, anche al super, dovrebbe esserci scritto proprio “estratti con procedimenti meccanici senza aggiunta di calore” che in pratica significa “spremuto a freddo” ; )
      Fammi sapere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: