Scopri come realizzare la tua impresa beauty attraverso un libro

Share

Donne che creano impresa: un libro per scoprire come realizzare la tua impresa beauty.

Modelli di business, tips & Tricks, importanza del business plan, dei contatti, delle relazioni, del network e – sopra ogni cosa – l’importanza di andare nello stesso verso in cui vanno i nostri valori., l’importanza di essere coerenti e rispettosi dei nostri principi e l’importanza di non arrendersi!

Un libro-uragano che ho letto in un pomeriggio e che rileggerò ancora e ancora, ogni volta che avrò il bisogno di sentirmi ispirata e motivata.

Non sei curiosa di saperne di più?
Ecco un riassunto!

Donne che creano impresa. Il mondo «beauty»: scopri come realizzare la tua start-up attraverso la storia di chi ce l’ha fatta

Quattro donne, quattro storie di imprenditoria al femminile nel mondo della bellezza verde, fatta su misura, ricercata, innovativa e artigianale.

Donne che creano impresa racconta la storia imprenditoriale di quattro donne che ce l’hanno fatta, analizzando i passi fondamentali che hanno permesso alle loro attività di nascere, crescere ed espandersi.

Realizzare la tua impresa beauty: l’esempio di Double B

La prima delle quattro storie è quella di Sara, come noi appassionata di cosmesi fai da te, che un bel giorno smette di sognare di aprire un laboratorio cosmetico e aggira l’ostacolo, contattando ben 14 laboratori per cercarne uno che possa permettere di iniziare la sua attività senza troppe spese e impazzimenti burocratici, ma in tutta sicurezza. Così inzia la storia di Sara Abbate, scritto proprio così, con la doppia b: un cognome che le ha dato un’idea davvero originale per il suo brand Double B, appunto “doppia B”.
Oggi Sara ha una linea cosmetica tutta sua che commercializza attraverso il sito Tailoredbeauty.bio, una simpatica e interessante newsletter e vari canali social.

Entrando nel suo sito, quello che più mi ha colpito è stata questa frase:

“Una fatica pazzesca, una soddisfazione incredibile”.

Realizzare la tua impresa beauty: l’esempio di Beautyaholic Shop

Anche Paola ama la cosmesi ecogreen, ma quella di lusso “dalle profumazioni eleganti e realizzate con tecnologie avanzate di biocosmesi”.
Quella di Paola è una storia che sento abbastanza lontana dal mio mondo, fatto di ricerca del funzionale (magari anche l’attivo cosmetico miracoloso, che poi nemmeno esiste), ma sopratutto di ricerca dell’essenziale possibilmente low cost. M’interessa molto però il suo percorso in ascesa da eshop (beautyaholicshop.com) a negozio fisico al centro di Roma e poi (anche) a Milano.

Realizzare la tua impresa beauty: l’esempio di MV Cosmetiques

L’idea di punta di Milena è la “crema anti-invecchiamento tecnologico”!
Perché “la pelle, attraversata dalle radiazioni si riscalda e provoca una riduzone delle proteine che si legano al collagene, generando le rughe e diminuendo l’elasticità cutanea”.
Perito chimico, è lei stessa a formulare la crema, facendola realizzare poi da un laboratorio cosmetico esterno, insieme ad altre formule non altrettanto rivoluzionarie.
L’idea era però forse troppo avanti per i tempi e il successo economico arriva invece con gli altri prodotti meno innovativi.
Attualmente MV Cosmetiques produce cosmetici con scaglie d’oro che commercializza in vari Paesi esteri.

Quella di Milena è una storia che affascina il mio lato nerd.
Inventare una formula eccezionale e innovativa che risolva un problema specifico è il sogno di tutte noi. Non sempre però è davvero l’innovazione quello che cerca il mercato.

 

Realizzare la tua impresa beauty: l’esempio di Lucia de “La Saponaria”

Con Lucia torniamo a casa. La sua è una storia familiare che fa eco nei nostri cuori.
Ricordo ancora quando nel 2011 Lucia e Luigi indissero un concorso di saponificazione per lanciare il loro eshop. Fu una mossa davvero vincente:  volentieri offrii i miei spazi per segnalare l’evento e così altre blogger spignattatrici.

La storia di Lucia e Luigi nasce dalla saponificazione, dalla vendita dei saponi autoprodotti nei mercatini e nelle fiere e da una collaborazione co il gruppo GAS di Pesaro, fino al laboratorio che oggi tutte noi conosciamo.

Partendo da un laboratorio di sapone artigianale, non senza difficoltà burocratiche, sono riusciti a realizzare un vero laboratorio cosmetico e a portarlo avanti senza mai perdere lo spirito iniziale che è quello di favorire la qualità (artigianale) anche a discapito della quantità (e quindi dei guadagni).

Domani 5 dicembre alle ore 17 si terrà a Roma un evento per la presentazione del libro.

Alessia D’Epiro, Business Designer e Coach Professionista (Associate Certified Coach, membro dell’International Coach Federation), autrice del libro, presenzierà l’evento, durante il quale si parlerà di 3 ingredienti necessari per avviare la tua impresa (passione, motivazione e successo), ma in un modo molto diverso da quello che hai sempre sentito.

Se sei curiosa (e come non esserlo?) trovi un piccolo anticipo degli argomenti in questo post: Storie di imprenditoria al femminile.

Il libro invece è reperibile su Amazon–> “Donne che creano impresa”

 

Forse può interessarti anche: Come aprire un laboratorio cosmetico per vendere i miei cosmetici fatti in casa

4 pensieri riguardo “Scopri come realizzare la tua impresa beauty attraverso un libro

  • 4 dicembre 2018 in 17:52
    Permalink

    Belle storie di donne di successo, io spero sempre nella scoperta di un qualcosa di miracoloso che fermi l’invecchiamento 🙂 In ogni caso già usare una crema con principi attivi buoni fa bene alla nostra pelle.

    Risposta
    • 4 dicembre 2018 in 17:57
      Permalink

      E poi l’importante non è non invecchiare, quanto invecchiare bene, con quella tranquillità e accettazione che rendono il viso sempre bello anche se si invecchia ; )

  • 5 dicembre 2018 in 9:39
    Permalink

    Molto interessante questo libro Khadi, me lo metto nella wishlist.
    Conoscevo molto bene la storia dei due ragazzi della Saponaria che conoscevo, tramite gruppo sul sapone, già prima dell’idea imprenditoriale che hanno maturato proprio grazie all’esperienza fatta lì.
    Invece le altre storie non le conoscevo ma non vedo l’ora di leggermi tutto 🙂

    Risposta
    • 6 dicembre 2018 in 21:11
      Permalink

      Letteralmente divorato e confesso anche che, nel frattempo, ho ricominciato a “sognare il laboratorio dei sogni”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: