Come estrarre i principi attivi dalle piante

Dopo una lunghissima pausa, durata mesi e mesi, ritorno al volo sul blog per un post che costituisca un po’ uno schema-base per recuperare artigianalmente i principi attivi delle piante per le nostre ricette cosmetiche, un post che meditavo da tempo e che non riuscivo a trovare il tempo di scrivere e postare. I metodi … Leggi tuttoCome estrarre i principi attivi dalle piante

I conservanti: feog (Phenoxyethanol e Ethylhexylglycerin)

 Come il DHA BA, uno dei conservanti più ricorrenti nelle ricette di questo blog è il cosiddetto “Feog”. Non è sicuramente un conservante “verde”, ma non è nemmeno “rosso”, o almeno non possiamo dire che è rosso, visto che non sappiamo esattamente cosa sia di preciso… Non sono stata per niente chiara, vero? Mi spiego … Leggi tuttoI conservanti: feog (Phenoxyethanol e Ethylhexylglycerin)

I conservanti: Cosgard o Benzyl alcool DHA

Tutto quello che dovresti sapere sul Cosgard
(e che nessuno ti ha mai detto)

: )

Tra i conservanti utilizzati nella cosmesi casalinga e fai da te, il più diffuso è sicuramente il Benzyl alcool DHA, meglio conosciuto come Cosgard, un preparato che, nonostante il nome, non ha niente a che fare con l’alcool.
La maggior parte delle spignattatrici, dilettanti ed esperte, sembrano concordare sul fatto che il Cosgard, essendo ecocertificato, sia il miglior conservante in commercio e forse hanno anche ragione come rapporto tra delicatezza sulla pelle, biodegradabilità, facilità di utilizzo e affidabilità, è però necessario conoscere questo prodotto a tutto tondo per poter fare una valutazione oggettiva e decidere se utilizzarlo o meno nelle nostre preparazioni.
Infatti, come vedremo, questo conservante non è innocuo come molti credono.

Se l’argomento ti interessa, ti invito a leggere il post fino alla fine: sto per darti alcune info molto importanti. Seguimi : ).

Leggi tuttoI conservanti: Cosgard o Benzyl alcool DHA

I conservanti: potassio sorbato e sodio benzoato

E’ facile che una preparazione di cosmesi fai da te sia completamente ecobio, salvo che per un ingrediente e cioè il coservante.

Certo, se vogliamo utilizzare il preparato ripetutamente nell’arco di un periodo superiore ai 15 giorni, il conservante è indispensabile.
Chi ci tiene a non allontanarsi dall’ecobio, pur conservando bene il prodotto, non può non prendere in considerazione l’idea di utilizzare prima o poi una soluzione di potassio sorbato e sodio benzoato, nonostante la scelta di questo conservante comporti un procedimento leggermente più macchinoso, rispetto all’uso di altri conservanti più performanti.

Vediamo come fare.

Leggi tuttoI conservanti: potassio sorbato e sodio benzoato